Feste e tradizioni

Sono innumerevoli le feste e le tradizioni popolari che durante tutto l’anno si rinnovano in lungo e in largo per tutta la Sardegna. Alcune sono più famose ed altre meno, ma per tutte si può dire solo una cosa: concedetevi il tempo per andare a godere di spettacoli unici e irripetibili, perché ogni volta sono sempre diversi.

  • Feste e tradizioni,  Gite di un giorno,  Sardegna

    La mia prima volta a S’Ardia di Sedilo

    La mia prima volta a S’Ardia di Sedilo è stata quest’anno, la fanno durante il fine settimana, la prima volta a metà pomeriggio del 6 luglio e la seconda volta il giorno dopo di prima mattina. Cade sempre il 6 e il 7 luglio, perché viene fatta in onore di Santu Antinu, che sarebbe San Costantino Magno, che sarebbe sì, proprio lui, il grande imperatore romano del famoso editto, che forse è una delle cose che si studiano a scuola che rimangono più impresse. Ma io non ricordavo che fosse stato fatto santo, e vabbè…dettagli ^^ adesso so anche questa. Sedilo stiamo arrivando! Sedilo è in provincia di Oristano, non…

  • Feste e tradizioni,  Sardegna

    Sa battalla di Sanluri: come tornare indietro di secoli

    A due passi da casa, il 30 giugno di ogni anno si ricorda sa battalla di Sanluri, una battaglia che nel 1409 ha segnato il corso della storia sarda. Una grande battaglia che ha visto scontrarsi due eserciti, quello della corona d’Aragona e quello dell’ultimo giudicato sardo, il Giudicato di Arborea. E i sardi persero E che fate allora, ricordate ogni anno di aver perso una battaglia? La domanda nasce spontanea, come diceva qualcuno. E in effetti tutti i torti non li ha… Però è stato un pezzo molto importante della storia della nostra isola e quindi lo vogliamo ricordare ugualmente. Quando siamo arrivati, i cavalieri di entrambi gli schieramenti…

  • Feste e tradizioni,  Sardegna

    Sant’Efisio, il piccolo santo che muove le folle

    È inarrestabile la fiumana di gente che il primo maggio invade le strade del capoluogo sardo per godersi la festa di Sant’Efisio, la più importante e sentita di tutta la Sardegna; lo fa per vivere quell’istante magico in cui il Santo passa sul suo carretto trainato dai buoi più belli dell’Isola per andare qualche giorno in vacanza a Nora. Gente per strada, sui balconi, sui gradini, arrampicata ai lampioni. Gente che corre da una parte all’altra e gente che si incavola (e pure molto!) se qualcuno prova a mettersi davanti all’ultimo momento (noi siamo qui dalle 8 sa!), gente che si è portata lo scannetto da casa per stare più…